News

studenti recuperano anni scolastici

Come recuperare gli anni persi?

Capita spesso che uno studente rimanga indietro con gli anni di studio o sia costretto a lasciare la scuola quando ancora non è stato completato il percorso di studi.

Lasciare la scuola o essere bocciati e quindi rimanere indietro con gli anni non è un problema perché esistono corsi di recupero per tutte le età.

Quanti anni si possono recuperare?

Gli anni recuperabili sono gli anni trascorsi dall’ottenimento del diploma di licenza media. Secondo le disposizioni ministeriali lo studente può recuperare gli anni persi fino a che non raggiunge i propri coetanei. Secondo questa disposizione, dunque, è possibile solo tornare in pari senza diminuire gli anni di studio.

Quali sono le scuole che si possono recuperare?

Qualsiasi indirizzo scolastico è compreso nel programma di recupero: sia i licei che gli istituti tecnici e professionali; per tornare in pari sono quindi incluse tutte le tipologie di scuole superiori.

Oltre a recuperare gli anni persi del proprio indirizzo scolastico, si può scegliere di cambiare percorso. Se lo studente è stato bocciato in un liceo classico, ad esempio, gli è consentito di passare a un liceo scientifico o a un istituto tecnico o professionale. Per ottenere il trasferimento è necessario sostenere un esame di idoneità; qui lo studente deve essere in grado di rispondere dei programmi non compresi nel titolo di appartenenza. Ciò significa che deve colmare le lacune del nuovo indirizzo scolastico.

I requisiti per recuperare gli anni

Il recupero degli anni scolastici è aperto a chiunque sia rimasto indietro con gli studi: non ci sono limiti di età. A prescindere dal motivo del ritardo, per una bocciatura o un distacco prematuro dagli studi, qualsiasi studente può seguire questo genere di programma.

A seconda dell’età degli alunni, le opzioni da scegliere sono diverse:

  • A partire dai 18 anni compiuti, se lo studente è in possesso del diploma di licenza media può sostenere gli esami di idoneità per passare all’anno successivo;
  • Se invece lo studente ha compiuto 19 anni, gli è consentito di ottenere il diploma di scuola secondaria superiore, la maturità, con l’esame di Stato. Anche in questo caso, però, dovrà prima superare l’esame di idoneità;
  • Chi ha almeno 23 anni, infine, può sostenere l’esame di Stato senza essere in possesso del diploma di licenza media.

Quali sono gli esami da sostenere?

Per accedere al recupero degli anni scolastici non è necessario affrontare un esame, i test d’ingresso non sono previsti. Dopo aver stabilito come tornare in pari, a seconda dell’età dello studente, si inizia subito con il relativo programma di studi. Al termine di questo percorso, per accedere alle classi successive si deve sostenere l’esame di idoneità. Quest’ultimo prevede solitamente delle prove scritte, orali, pratiche o grafiche in relazione all’indirizzo di studi.

Per accedere all’esame di maturità, gli studenti che hanno compiuto 19 anni devono prima superare un esame preliminare nei mesi che lo precedono. Nel caso di un esito positivo riceveranno l’ammissione per l’esame di Stato, da sostenere in veste di privatisti in un istituto statale.

Gent.me Famiglie,

in ottemperanza all’ordinanza n. 623 art. 5 lettera C di Regione Lombardia, da lunedì 26 p.v. fino al 15 novembre compreso, salvo ulteriori indicazioni, le lezioni si svolgeranno in modalità a distanza (DID), utilizzando la piattaforma Google Calendar per la pianificazione e Google Meet per le videolezioni. Compiti ed eventuale materiale didattico verranno inviati tramite Skype o Edmodo.

La partecipazione alle lezioni è obbligatoria e seguirà il seguente orario: lunedì – venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 14:50.

Le assenze verranno puntualmente segnalate dalla segreteria didattica.

Cordiali saluti.

Il Dirigente scolastico

F. Brandinali