News

Uso dello smartphone a scuola

Lo smartphone è ormai un accessorio a cui tantissimi giovani non riescono a rinunciare. Ma è possibile consentire l’uso dello smartphone a scuola? Si tratta infatti di un vero e proprio dibattito in quanto il cellulare è un oggetto utilizzato anche dai giovanissimi durante la frequentazione delle lezioni. Tanti ragazzi inoltre tendono a farsi distrarre da questo dispositivo tanto che in alcuni casi gli insegnanti sono stati costretti a sequestrarlo. Al giorno d’oggi gli smartphone sono sempre più dotati di tecnologie innovative tra cui videocamera, fotocamera, internet ecc. e questo porta molti giovani a farne un uso eccessivo.

Uso consapevole

Ecco perché è importante capire quali sono le reali normative in merito e se è davvero consentito l’utilizzo dello smartphone a scuola. Innanzitutto è fondamentale che i genitori insegnino ai propri ragazzi ad usare gli smartphone in modo moderato e farne un uso consapevole. Molti giovani, infatti, tendono a farne un uso spropositato tanto da usare il cellulare costantemente durante le ore di lezione: non è da sottovalutare che queste cattive abitudini possono causare dei problemi agli stessi ragazzi e a chi li circonda. In quasi tutti i Paesi europei l’uso dello smartphone a scuola è vietato e questa normativa vale anche per l’Italia.

Lo smartphone come strumento didattico

Si tratta di una direttiva messa in atto dal Ministro dell’Istruzione e prevede che tutti gli istituti scolastici consentano l’utilizzo dello smartphone a scuola purché non venga utilizzato durante le ore di lezione. L’uso non corretto dello smartphone a scuola, oltre ad essere fonte di distrazione per gli alunni è anche considerata una mancanza di rispetto nei confronti degli insegnanti, pertanto rappresenta una violazione a livello disciplinare. Inoltre tale regolamento prevede anche il sequestro temporaneo del cellulare qualora non venga rispettata la normativa. Tale ritiro non può persistere oltre la fine delle attività didattiche, ma nel caso in cui si verificassero degli atteggiamenti inadeguati dell’alunno vi è la possibilità di consegnare lo smartphone direttamente alla famiglia.

Gent.me Famiglie,

in ottemperanza all’ordinanza n. 623 art. 5 lettera C di Regione Lombardia, da lunedì 26 p.v. fino al 15 novembre compreso, salvo ulteriori indicazioni, le lezioni si svolgeranno in modalità a distanza (DID), utilizzando la piattaforma Google Calendar per la pianificazione e Google Meet per le videolezioni. Compiti ed eventuale materiale didattico verranno inviati tramite Skype o Edmodo.

La partecipazione alle lezioni è obbligatoria e seguirà il seguente orario: lunedì – venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 14:50.

Le assenze verranno puntualmente segnalate dalla segreteria didattica.

Cordiali saluti.

Il Dirigente scolastico

F. Brandinali